Blog Details

Sedie Butterfly: il classico del design per la tua casa in montagna

Le sedie Butterfly, anche conosciute con il nome sedie BKF, sedie farfalla o Hardoy Chair, rappresentano un classico assoluto in termini di interior design e una delle soluzioni più apprezzate per l’arredamento di montagna, soprattutto nelle versioni in pelle e pelo.

Queste icone di design, caratterizzate da linee funzionali e portatili e da un tipico telaio pieghevole, sono nate nel 1938 a Buenos Aries dal genio degli architetti Antonio Bonet, Juan Kurchan e Jorge Ferrari. Esibite per la prima volta al MOMA nel 1940, le sedie Butterfly hanno immediatamente riscosso un incredibile successo grazie alle loro linee pulite e accattivanti, facilmente riconoscibili. Il prodotto, subito trasformatosi in una vera e propria hit negli Stati Uniti, venne definito dal direttore del museo Edgar Kaufmann Jr come uno dei “migliori sforzi di design di sedie moderne”.

Ciò che rende le sedie Butterfly uno dei prodotti più identificabili dell’interior design contemporaneo è essenzialmente la struttura pieghevole, generalmente verniciata a polvere oppure in acciaio inossidabile. L’estrema funzionalità e portabilità dell’anima delle sedie Butterfly le colloca tra le soluzioni più versatili per qualunque tipo di ambiente.

Per quanto riguarda la seduta, le sedie Butterfly propongono una vastissima serie di materiali e colori: dal tessuto alla pelle, sino al pelo. In questo modo, pur mantenendosi estremamente fedeli al design classico del prodotto, questo riesce ad adeguarsi a pressoché qualunque esigenza di stile, collocandosi in modo agile negli ambienti di impronta estetica più disparata.

Anche per le case in montagna, per le baite e più in generale per gli ambienti arredati in stile rustico o in arte povera, le sedie Butterfly si rivelano una delle soluzioni più comode e flessibili, oltre che esteticamente coerenti, quando realizzate in pelle di vari colori oppure in pelo. La fama delle sedie Butterfly non si è mai fermata e, oggi, questa tipologia di seduta è proposta da centinaia di aziende e retailer in ogni angolo del mondo.

Elegante sia per l’arredamento in indoor che in outdoor, grazie alla sua estetica a metà strada tra il timeless e il vintage, la sedia Butterfly esprime un’assoluta purezza di design che la rende virtualmente intramontabile.

Sono svariati i tessuti in cui possono essere realizzate le sedute delle sedie Butterfly:

  • Sedie Butterfly in cotone: spesso riconoscibili dalla doppia cucitura centrale e dalla doppia cucitura ai bordi, sono idrorepellenti e proposte in una vastissima palette colori. Ideali anche per l’arredamento di esterni.
  • Sedie Butterfly in filato di lino: delicate e confortevoli, avvolgono il corpo nel morbido abbraccio garantito da questa fibra naturale che non smette di affascinare, e che si rivela ideale soprattutto per un utilizzo in indoor.
  • Sedie Butterfly in macramè: caratterizzate da un pattern prezioso e ovviamente pensate per l’arredamento di interni, sono il risultato di un’attenta manifattura che presta particolare attenzione al design e agli intrecci delle fibre di tessuto.
  • Sedie Butterfly in pelle traforata: di massima classe, sono il risultato di una lavorazione artigianale di tradizione italiana che comporta la cucitura di strisce di pelle pretagliate di soli 2 millimetri. L’intera seduta è assemblata rigorosamente a mano da artigiani specializzati. Questo modello di sedia Farfalla è conosciuto anche con il nome de “La Toscana” ed è generalmente disponibile nella colorazione pelle naturale oppure nero. Perfetta per l’arredamento di case in montagna e di baite che vogliono includere un tocco di infinita classe al loro interior design.
  • Sedie Butterfly in pelle classica: rappresentano il modello più tradizionale ancora oggi apprezzato per l’arredamento di qualunque tipologia di ambiente. Una delle caratteristiche più peculiari di questa lavorazione consiste nel miglioramento estetico e funzionale che la pelle acquisisce nel corso dell’utilizzo. Nella pratica, questo significa che a distanza di anni dall’acquisto, questa sedia Butterfly continuerà a garantire il massimo della performance e un eccezionale comfort. Perfetta per l’arredamento di baite e case in montagna grazie al suo look intramontabile, è disponibile in tre colori diversi: rosso, light tan e nero.
  • Sedie Butterfly animalier: modelli senza tempo che cavalcano l’entusiasmo dei designer ormai da decenni. Di solito proposte nella versione zebra print oppure mantello di bovino, hanno l’incredibile vantaggio di garantire calore e comfort a qualunque ambiente e, proprio per questa loro peculiarità, si rivelano perfette per arredare le case montane o le baite.
  • Sedie Butterfly in pelo: hanno riscosso particolare successo nel 2015 grazie alla soffice copertura in vero agnello tibetano associato a cotone di primissima qualità. Particolarmente avvolgenti e confortevoli, sono il complemento d’arredo che più di altri riesce ad aggiungere un tocco di calore agli ambienti, una morbidezza e un senso di familiarità senza pari. Proprio queste caratteristiche le rendono estremamente indicate per l’arredamento delle case in montagna, delle baite e, più in generale, delle soluzioni in stile rustico o in arte povera.